• Immobilsistem Real Estate

Immobiliare da record: previsto un incremento per il 2022

Stiamo assistendo ormai da almeno un anno a una ripresa dell’immobiliare, tanto che diverse realtà del settore hanno registrato curve nettamente positive.



Fattori di crescita

Diversi fattori che hanno contribuito alla ripresa del 2021 sembrano lasciar intendere che questa crescita possa continuare anche quest’anno.


Sicuramente la pandemia ha favorito il cambio casa, creando nuove esigenze abitative ma altri fattori più strutturali sono:

  • lo smart working;

  • i tassi ai minimi storici;

  • le agevolazioni in merito ai requisiti necessari per ottenere un mutuo;

  • le agevolazioni governative di cui ne è un esempio valido l’Ecobonus;

  • i bonus fiscali relativi all’immobiliare.


Davanti al netto aumento in bolletta dell’energia, anche l’efficientamento energetico di vecchi edifici incentivato dal governo contribuirà all’aumento delle compravendite nei prossimi mesi. Rendendo gli immobili da ristrutturare più abbordabili e convenienti in un’ottica d’investimento.


Il ruolo dell’agente immobiliare

In questo panorama sarà fondamentale il ruolo dell’agente immobiliare che dovrà svolgere un’attenta e mirata attività consulenziale. Il ruolo dei consulenti non potrà mai essere svolto da macchine, siti e-commerce o intelligenze artificiali.


Questi strumenti potranno solo essere utilizzati come supporto alla customer experience in termini di rapidità e trasparenza. Infatti, per offrire un concreto valore aggiunto rispetto al fai da te, l’agente immobiliare deve utilizzare i big data per essere sempre più scientifico a partire dalla valutazione dell’immobile, fornendo quotazioni obiettive basate su dati concreti e tenendo costantemente informato il cliente.

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti