top of page
  • Immagine del redattoreImmobilsistem Real Estate

Quali documenti servono per vendere casa?

Volendo vendere un immobile è importante essere il più organizzati possibile così da ridurre l’eventuale rallentamento tipico della burocrazia. Tra le cose da fare per prepararsi al meglio rientra certamente essere in possesso della documentazione completa necessaria a fornire tutte le informazioni sul bene immobile e sul proprietario.



Documenti dell’immobile

Come abbiamo detto la documentazione riguarda sia l’immobile sia il proprietario.

Mettiamo ora a fuoco gli attestati relativi all’immobile:

  • l’Attestato di Prestazione Energetica (APE), che ha una validità di massimo 10 anni e fornisce informazioni sulle prestazioni energetiche della proprietà riportando la classe energetica dell’immobile. Per ottenerlo sarà necessario rivolgersi a un tecnico abilitato che si occuperà di redigerlo e registrarlo nei registri del Catasto Energetico Regionale;

  • l’Atto di provenienza dell’immobile, che consente di mappare la storia dei proprietari dell’immobile e conoscere la natura dei precedenti tipi di proprietà (successione legittima, donazione o compravedita). Anche in questo caso per avere il documento basta rivolgersi al notaio che lo aveva precedentemente redatto;

  • la Planimetria catastale rasterizzata, che consente di conoscere la disposizione interna della casa in vendita, la planimetria chiaramente deve combaciare con lo stato di fatto dell’immobile;

  • la Visura ipotecaria dell’immobile, che permette di sapere se su un determinato immobile gravino o no pignoramenti, ipoteche o decreti ingiuntivi;

  • la Visura catastale storica, necessaria ad evidenziare lo storico dei diversi passaggi di proprietà e delle variazioni catastali;

  • il Permesso di costruire, che accerta l’autorizzazione comunale con l’approvazione alla trasformazione del territorio;

  • il Certificato di abitabilità, anche questo appannaggio del comune di riferimento che dichiara il rispetto delle norme di sicurezza ed igiene;

  • il Certificato di conformità degli impianti elettrici, termici e idraulici;

  • i documenti condominiali (nel caso in cui si sia messo in vendita un appartamento interno a un condominio);

  • i documenti relativi a eventuali contratti di locazione ancora in essere.


Documenti del proprietario

La documentazione relativa al proprietario è meno voluminosa di quella relativa alla proprietà, ma non per questo meno importante.

Vediamola:

  • la Carta d’identità;

  • il Codice fiscale;

  • il Certificato di residenza;

  • l’atto di nascita;

  • il Certificato di stato civile;

  • il Permesso di soggiorno.

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page