top of page
  • Immagine del redattoreImmobilsistem Real Estate

Affitto con riscatto: i rischi da conoscere

La disponibilità economica sempre più limitata e le condizioni di lavoro precarie (che spesso impediscono di accendere un mutuo) influiscono sulla possibilità di acquistare un alloggio.



Capita, dunque, sempre più di frequente, che i potenziali acquirenti chiedano ai soggetti venditori di sottoscrivere un contratto che prevede l’acquisto con riscatto. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e quali sono i vantaggi e i rischi di questa soluzione.


Affitto con riscatto, i rischi per la parte acquirente

Il vantaggio principale per chi sceglie di acquistare un immobile di proprietà tramite la sottoscrizione di un contratto di affitto con riscatto consiste nel prendere pieno possesso immediato dell’appartamento, pur senza la necessità di possedere l’intera cifra richiesta per acquistarlo.


Allo stesso tempo, però i rischi, di questa operazione sono molteplici. Innanzitutto, i canoni mensili da pagare sono molto più alti rispetto alle rate di un affitto classico.


Poi c’è la possibilità di perdere il capitale già versato qualora si decida di non comprare la casa che si sta occupando. Infine, pesa l’incertezza sul prezzo della struttura, che può variare (e anche di molto) da quando la si occupa a quando la si finisce di pagare (con la possibilità di ritrovarsi una casa svalutata rispetto a quando si è entrati).


Affitto con riscatto, i rischi per il venditore

Per quanto riguarda i rischi per il venditore che accetta la formula dell’affitto con riscatto, non esiste la certezza che l’immobile venga venduto fino a quando l’acquirente non ha versato tutte le rate concordate.


Inoltre, c’è anche la possibilità che la casa venga occupata (forzatamente) dal nuovo inquilino: in questo caso, occorre rivolgersi a un giudice per poter tornare in possesso della proprietà e liberarla.


In conclusione, il contratto di affitto con riscatto (conosciuto anche con il nome di locazione finalizzata all’acquisto) risulta svantaggioso soprattutto per la parte venditrice, ma con alte probabilità di rischio anche per chi acquista. Eppure, questa tipologia di compravendita sta prendendo piede in maniera sempre più importante, in Italia come all’estero.

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page