top of page
  • Immagine del redattoreImmobilsistem Real Estate

Qual è la differenza tra residenza anagrafica e fiscale?

Quando ci viene chiesto dove siamo residenti, la nostra mente va al luogo in cui viviamo e dove si trova la nostra casa, ma questo non è l’unico concetto di residenza che può definirci. Accanto alla residenza anagrafica esiste anche il concetto di residenza fiscale. In questo articolo analizzeremo entrambe le tipologie di residenza e scopriremo qual è la differenza tra residenza anagrafica e fiscale.



Cos’è la residenza anagrafica

Con residenza anagrafica si intende il luogo in cui una persona risiede e ha dunque la sua dimora abituale. È qui che il soggetto è registrato anagraficamente. A differenza del domicilio, che può variare per particolari esigenze ed ha un carattere temporaneo, residenza anagrafica corrisponde alla località in cui una persona si dichiara ufficialmente residente per scopi amministrativi, come per esempio il rilascio del documento di identità o della tessera elettorale.


La residenza anagrafica definisce anche dove il soggetto può godere dell’assistenza sanitaria e avere il proprio medico di base.


Cos’è la residenza fiscale

La residenza fiscale è il luogo in cui un soggetto è considerato fiscalmente residente ai fini del pagamento dei tributi. La residenza fiscale determina quindi le tasse che un soggetto è tenuto a versare. L’Agenzia delle entrate spiega che “è considerato fiscalmente residente in Italia chi ai fini delle imposte sui redditi per la maggior parte dell’anno (almeno 183 giorni l’anno, 184 in quelli bisestili) è iscritto nell’Anagrafe delle persone residenti in Italia, oppure ha il proprio domicilio o la propria dimora abituale in Italia”.


Residenza anagrafica e fiscale: le differenze

Facciamo dunque il punto sulle differenze tra residenza anagrafica e residenza fiscale. La residenza anagrafica è definita basandosi sul luogo in cui il soggetto risiede ed è iscritto ai registri anagrafici, mentre la residenza fiscale è legata alle leggi fiscali di ogni Paese e considera i giorni trascorsi in una determinata nazione durante un anno fiscale. La residenza anagrafica ha una funzione amministrativa e identitaria, mentre la residenza fiscale serve a definire gli obblighi tributari di un soggetto in un determinato Paese.

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page