top of page
  • Immagine del redattoreImmobilsistem Real Estate

Categoria catastale B5: caratteristiche e requisiti

In Italia esiste un sistema di classificazione degli edifici congegnato in modo tale da attribuire ad ogni unità immobiliare un codice specifico, tramite cui è possibile individuare la tipologia di utilizzo che ne viene fatta e la sua destinazione d’uso.


In particolare, il criterio sul quale si basa questa ripartizione è quello delle categorie catastali, ognuna delle quali viene identificata dalla combinazione di una cifra e una lettera.



In questo articolo vogliamo parlarvi della categoria catastale B5, che raggruppa una serie ben definita di costruzioni e stabilimenti in base ad una serie di caratteristiche e requisiti.


Categoria catastale B5: quali edifici ne fanno parte e quali caratteristiche devono avere

Secondo quanto riportato dalla normativa vigente in materia, la categoria catastale B5 raggruppa al proprio interno gli edifici adibiti a scuole e le strutture realizzate per contenere dei laboratori scientifici. È questa la loro destinazione d’uso, che si trova riportata negli elenchi degli uffici catastali del comune di pertinenza.


A livello legislativo, non viene fatta alcuna distinzione tra le diverse scuole (siano esse scuole primarie o istituti secondari), né tra indirizzi professionali, tecnici o liceo. Lo stesso discorso vale per i laboratori scientifici, che possono rientrare tra gli spazi a disposizione di qualsiasi scuola o istituto, anche universitario.


Categoria catastale B5, quali sono i requisiti per appartenervi

Nella norma che indica i requisiti della categoria catastale B5 viene specificato come gli edifici che rientrano in questo raggruppamento non possono essere destinati a diverso utilizzo, tranne nei casi in cui vengano effettuati lavori o interventi che trasformino in maniera radicale la loro struttura interna ed esterna.

Inoltre, le attività svolte all’interno di questi immobili non devono avere scopo di lucro.


Quanto vale la tassazione IMU su questa tipologia di immobili

Infine, il capitolo relativo ai pagamenti IMU. Per calcolare il valore d’imposta di un edificio della categoria catastale B5 occorre innanzitutto conoscere la sua rendita catastale, che andrà rivalutata del 5%.


Il risultato di questa prima operazione andrà poi moltiplicato per 140, che corrisponde al coefficiente assegnato a questa tipologia di edifici da parte dell’Agenzia delle Entrate.


0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comentários


bottom of page